NYA Concert Timeline: Londra 11/7/1993 con Booker T. & The MGs

Sulla Concert Timeline del sito ufficiale approda un altro show inedito che apre uno squarcio ufficiale su uno dei tour e delle band con cui Neil ha fatto una classica "toccata e fuga", regalandoci emozioni nuove, ma senza nemmeno un'incisione in studio a testimonianza del momento. Parliamo del tour del 1993 con Booker T. & The MGs, una delle più famose soul band anni 60/70 di Memphis (Booker T. Jones, Steve Cropper, Donald 'Duck' Dunn, Jim Keltner; Dunn e Cropper hanno fatto parte anche della band dei Blues Brothers), conosciuta a New York l'ottobre precedente in occasione del Bobfest, serata tributo a Dylan. 
Durante "All Along The Watchtower" l'unione con Neil funzionò così bene che David Briggs suggerì un tour insieme, che ebbe luogo durante l'estate toccando Europa e USA. L'idea di un album da incidere subito dopo non andò in porto per alcune circostanze sfortunate.
Nella serata selezionata, 11 luglio 1993 al Finsbury Park di Londra, possiamo ascoltare un paio delle canzoni inedite che Neil portò durante quei concerti: "Live To Ride" (tutt'ora inedita) e "Separate Ways" (che oggi conosciamo grazie ad Archives Vol.2). Ma tutta la scaletta è scoppiettante e comprende anche "Motorcycle Mama" che debuttò live per la prima volta durante questo tour.

Mr. Soul / The Loner / Southern Man / Helpless / Like A Hurricane / Motorcycle Mama / Love To Burn / Separate Ways / Powderfinger / Only Love Can Break Your Heart / Harvest Moon / The Needle And The Damage Done / Live To Ride / Down By The River // (Sitting On) The Dock Of The Bay / All Along The Watchtower

La serata si chiuse con un'apparizione dei Pearl Jam per "Rockin' In The Free World", purtroppo non registrata.
Davvero un grande ascolto con cui iniziare il 2022!



Commenti

Post popolari in questo blog

Preparate il portafogli: ecco le uscite attese entro l'estate (e dove ordinarle)

Official Bootleg Series: svelate le copertine e le date di uscita

Barn è su Rockinfreeworld: rassegna stampa, testi tradotti e l'intervista di Rolling Stone