28 giugno 2015

Bollettino Monsanto: Metacritic 6,5, meno un giorno all'uscita


Alcuni negozi lo hanno già ricevuto, quindi se lo avete prenotato potrebbe già essere in mano vostra, ma ufficialmente The Monsanto Years esce domani, lunedì 29 giugno, in formato cd e cd+dvd. Il dvd contiene il film delle sessions e alcune video-interviste (per una durata complessiva di 75 minuti; il disco ne dura poco più di 50 e conta nove canzoni).
Negli ultimi giorni su Metacritic l'album guadagna qualche altro punto arrivando a quota 6,5 soprattutto grazie alla lusinghiera recensione di The Guardian che gli dà ben 5 stelle su 5: abbiamo tradotto le principali recensioni in anteprima nell'articolo "Recensioni Internazionali" su Rockinfreeworld. La media dei giudizi è incline a ritenerlo un disco musicalmente buono e sostenuto dall'ottima backing band, affossato da testi troppo didascalici e anti-musicali.
Segnaliamo inoltre l'articolo di GreenMe "The Monsanto Years: il nuovo album di Neil Young che fa infuriare la multinazionale degli OGM" che spiega il background dell'album.


25 giugno 2015

Bollettino Monsanto: Metacritic 6,3 e Donald Trump dà a Neil dell'ipocrita


Mentre la preview di The Monsanto Years comincia a far parlare di sé, totalizzando per ora il punteggio di 6,3 (ovvero la sufficienza) su Metacritic.com, il candidato alla presidenza Donald Trump dà battaglia a Neil Young definendolo "un completo ipocrita". Dopo aver utilizzato "Rockin' In The Free World" per la sua campagna, senza il consenso di Neil, questi ha subito risposto con una dichiarazione pubblica. Ora Trump si sfoga su Twitter dicendo: "Pochi mesi fa Neil Young è venuto nel mio ufficio chiedendo soldi per un progetto audio e la settimana scorsa mi ha chiamato invitandomi a un suo concerto". E posta non solo la fotografia ma anche la richiesta di denaro firmata da Neil.


Tornando a nuovo album, la rivista Uncut è stata la più generosa (voto 8) definendolo un disco "talvolta poco coeso, spesso sentimentale e a tratti toccante". Popmatters, altro sito di tutto rispetto, gli dà 7: "Young raggiunge l'equilibrio tra il songwriting e le prestazioni quando mette sul tavolo il cuore attraverso la ribellione". Le altre 8 recensioni, delle 10 finora apparse su Metacritic, confermano la sufficienza della media: "le tendenze monotematiche di Young a fatica dopo qualche canzone iniziano a crescere" (The Indipendent, 6), "come disco esplicito e di attualità è comunque coinvolgente e in gran parte efficace" (Now Magazine, 6). Il più scontento è Slant Magazine (4): "senza nessuno che reprime i suoi peggiori impulsi, Young è sceso nella predica estrema, creando musica precisa da un punto di vista morale, ma sciatta da tutti gli altri punti di vista".

23 giugno 2015

The Monsanto Years in streaming: e arrivano le prime recensioni


Su NPR.org in anteprima streaming il nuovo album The Monsanto Years di Neil Young + Promise Of The Real. E in rete fioccano le prime recensioni. Lo stesso NPR scrive: "La canzone 'People Want To Hear About Love' è il momento più artistico [...] Qui abbiamo una serie di canzoni tese e semplici raccolte all'interno di un concept [...]. Il fatto che vi piacerà dipende non tanto dalle vostre idee rispetto a quelle di Young, quanto dalla vostra tolleranza ai mantra ripetuti costantemente sulle tre sillabe del nome Monsanto. [...] Non è un Neil sottile alla Harvest Moon, è un Neil burbero e irascibile."
Il nostrano Rockol, che ha fatto subito seguire la recensione, scrive: "Per fortuna, The Monsanto Years è un album che musicalmente funziona, almeno per buona parte dei suo 50 minuti. [...] Fa sorridere, sentire ripetut come manta i i nomi delle aziende nelle canzoni [...]. Le canzoni ne hanno, di forza: è il disco più dritto e diretto degli ultimi anni. Più del bello Pyschedelic Pill (che però ogni tanto si perdeva in lunghe jam con i Crazy Horse), ricorda a tratti un altro disco molto politico, Living with War, del 2006. “Big Box”, per esempio, è una gran bella cavalcata di 8 minuti, degna dei Crazy Horse, e ben sostenuta dalla ritmica dei due Nelson: una delle cose migliori incise da Young negli ultimi 15 anni." 


20 giugno 2015

Monsanto, Starbucks & co rispondono alle strofe accusatorie di Neil Young

Interpellati da Billboard, i giganti del gruppo Monsanto tirati in causa da Neil Young in The Monsanto Years (in uscita il 29 giugno) rispondono alle strofe accusatorie. Ecco come.

Chevron: "abbiamo ricevuto la vostra richiesta, ma non parteciperemo all'intervista".
Walmart: "come avete potuto constatare di recente, Walmart ha incrementato la paga minima del personale a 9$ l'ora. Siamo orgogliosi di poter offrire l'opportunità di una carriera e di una vita migliore".
Starbucks: "Starbucks non ha preso posizione sul tema OGM. Come società con negozi e prodotti in tutti gli stati, accettiamo la scelta nazionale".
Monsanto: "Molti di noi in Monsanto sono fan di Neil Young. Sfortunatamente, per alcuni di noi, il suo nuovo album sbaglia nel riflettere il nostro credo e ciò che facciamo nella nostra quotidianità per rendere l'agricoltura più sostenibile. Sappiamo che c'è molta disinformazione a proposito di noi e di ciò che facciamo - e purtroppo molti di questi miti sembrano essere alla base di queste strofe".


15 giugno 2015

Nuova anteprima "Big Box", 8 minuti di puro stile Neil

Anche "Big Box" è apparsa su Youtube (solo audio) e qui si respira tutt'altra aria rispetto alle precedenti due canzoni apparse in anteprima. Ci sentiamo un po' del Neil di Mirror Ball e Broken Arrow. Voi che dite?



13 giugno 2015

Nuovi video: "Wolf Moon" e clip dalle prove

Update
Nuovi video da The Monsanto Years: la canzone "Wolf Moon" e un filmato delle prove girato a inizio 2015 da Haskell Wexler. La band suona "Winterlong", "Hold Back The Tears" e "Fuckin' Up". Il filmato integrale dura 34 minuti, in rete circolano anche alcuni estratti.



6 giugno 2015

The Message video, interviste ai Promise of the Real

La pagina Facebook di Neil Young ha postato nei giorni scorsi il video The Message: "ecco cosa ne pensa la band dell'album The Monsanto Years." scrive Neil. "Un paio di altri video delle sessions arriveranno a breve. Questo si intitola Il Messaggio ed è diretto da Don Hannah. Per maggiori informazioni visitate The Monsanto Years... una pagina che abbiamo creato per discutere più approfonditamente di come le multinazionali controllino la democrazia e di come potete contribuire a riprendervi la vostra libertà. Questo è il tema portante di The Monsanto Years."


Nel video, Micah Nelson sembra rispondere alle critiche sulla povertà artistica dei testi, sostenendo che "è troppo tardi per scrivere frasi sottili". Dice anche: "questo album non è solo Neil che prende una posizione politica. Se ascoltate le sue parole, il suo interesse è verso le persone. Gli importa davvero di dove stiamo andando. Discute il mito del progresso."
Il sito Thrasherswheat, commentando il video, definisce il nuovo album come il quarto della "Tetralogia del Messaggio" (Greendale, Living With War, Fork In The Road, The Monsanto Years): facciamo anche nostra questa definizione che ci pare più azzeccata che mai.

1 giugno 2015

The Monsanto Years: esibizioni a sorpresa all'isola di Maui

Il 23 maggio Neil Young e i fratelli Nelson erano presenti a una manifestazione anti-OGM che si è tenuta a Maui, una delle isole Hawaii (nella foto qui sotto diffusa sui social). Per l'occasione la band ha suonato una versione acustica di "The Monsanto Years", la title-track del loro nuovo disco. Il sito Stereogum ha postato il video, che riportiamo più in basso. Ma non è tutto!


Quella stessa sera la band si è esibita, a sorpresa, in un locale di Paia, con una setlist di 16 canzoni tra cui tutte quelle nuove e alcune gemme dal repertorio younghiano quali "Goin' Back" e "White Line". Peccato che ancora non sia emerso un bootleg del concerto (nel caso, ve lo segnaleremo).
1.    Country Home
2.    People Want To Hear About Love
3.    A New Day For Love
4.    Down By The River
5.    Big Box
6.    A Rock Star Bucks A Coffee Shop
7.    Goin' Back
8.    White Line
9.    Workin' Man
10.    Monsanto Years
11.    The Loner
12.    Wolf Moon
13.    Rules Of Change
14.    Walk On
15.    If I Don't Know
16.    Love And Only Love