27 ottobre 2015

Anteprima di "Hello Lonely Woman" e "Crime In The City", Bluenote Cafè 1988


Dopo "Crime In The City", che possiamo ascoltare in una versione dal vivo diversa da quella pubblicata su Freedom, è stata rilasciata anche una seconda anteprima di Bluenote Cafè, il doppio disco del tour 1988: "Hello Lonely Woman", brano originario del periodo Squires (primi anni Sessanta, la band con cui Neil Young suonava al college). Il live è in uscita a novembre con una tracklist ricca di inediti.



Neil Young Youtube Channel

26 ottobre 2015

Neil Young al Bridge Benefit 2015: setlist, foto e video

Lo scorso weekend, al Bridge Benefit Concert 2015, Neil Young e i Promise Of The Real hanno suonato gli ultimi due set della loro collaborazione, almeno fino alle prossime novità.
Neil si è esibito da solo in apertura, come al solito, per poi suonare insieme alla band un set di 8 canzoni e concludere insieme a tutti i musicisti con il gran finale.
Ecco le setlist.

24 ottobre
Solo:
1.    Comes A Time     2.    Sugar Mountain
Con Nils Lofgren:
3.    Believe
Band:
4.    Human Highway     5.    Hold Back The Tears
6.    Only Love Can Break Your Heart     7.    September Song
8.    Southern Man     9.    Mother Earth (Natural Anthem)
10.    Are You Ready For The Country?     11.    Wolf Moon

Finale:
12.    One Of These Days

25 ottobre
Solo:
1.    After The Gold Rush      2.    Human Highway
Band:
3.    Out On The Weekend      4.    From Hank To Hendrix
5.    Harvest Moon      6.    September Song
7.    Workin' Man      8.    Big Box
9.    Are You Ready For The Country?      10.    One Of These Days

Finale:
11.    Who's Gonna Stand Up?

Galleria fotografica:





Un video di "Southern Man":


20 ottobre 2015

Rebel Content Tour: tiriamo le somme

Si è conclusa anche la seconda parte del Rebel Content Tour che ha visto Neil Young calcare il palco insieme ai Promise Of The Real, band che ha saputo dare nuova vita a molti grandi classici e molte rarità del repertorio del canadese, oltre naturalmente ai brani protagonisti del loro disco in studio The Monsanto Years, che ancora non soddisfa tutti i palati e fa parlare di sé.
Il tour, come spesso è capitato nella carriera di Young, ha avuto tutt'altra accoglienza: le 63 canzoni suonate dalla band in 23 concerti tra aprile e ottobre hanno sorpreso il pubblico. Vanno menzionate una serie di perle rare quali Hold Back The Tears, Out On The Weekend, Words, White Line, Double E, Hippie Dream, Don't Be Denied, Lookin' For A Love, Western Hero, Here We Are In The Years, Burned, Vampire Blues, LA, Time Fades Away (queste ultime tre in particolare, eseguite in splendide versioni, hanno chiuso il tour lasciandoci a bocca spalancata).
Anche all'ultimo Farm Aid il gruppo si è presentato con un set memorabile, debuttando persino l'inedita "I Won't Quit" che riprende stile e tematica delle canzoni nel loro album.
L'amore reciproco tra Neil e i fratelli Nelson (figli di Willie) è indubbio, come dimostra il messaggio che si sono scambiati pubblicamente questa estate: "facciamo in modo che continui così...".
Nel frattempo l'attivismo di Young ha fatto parlare di sé, oltre per le posizioni esplicite dichiarate dall'album contro Monsanto, anche per le cospicue donazioni a fondi pro-ambiente e l'apertura del portale GoEarth dedicato all'informazione "verde". Il Rebel Content Tour stesso è stato accompagnato dal Neil's Village, sorta di "fiera" che promuovere l'informazione su agricolture e tecnologie sostenibili.
Tornando alla musica, chi volesse ascoltare un po' del materiale live registrato in formato bootleg può rivolgersi al sito Guitars101 o al sempre aggiornatissimo Dimeadozen.
Di seguito qualche scatto a testimonianza di questo bel momento nella carriera di Neil Young (molti altri li potete trovare e condividere sulla nostra pagina Facebook).


10 ottobre 2015

Esce in Italia il secondo libro di memorie di Young, Special Deluxe

E' finalmente uscito in italiano per Feltrinelli la seconda autobiografia di Neil Young: Special Deluxe, racconti di vita e di automobili che in America era uscito lo scorso anno.
In questo libro Young prosegue il suo "collage" di memorie, raccontando storie e aneddoti di musica e persone, seguendo come filo conduttore le auto d'epoca che hanno fatto parte della sua collezione privata. Ogni capitolo è introdotto da un acquerello di Young che ritrae una delle sue auto. Oltre a parlare di canzoni, album e musicisti, Young divaga spesso sul progetto LincVolt con il quale sta tentando di realizzare un motore elettrico.
Tradotto da M. Grompi e D. Sapienza, il volume (393 pagine) è disponibile in libreria ed ebook store.


9 ottobre 2015

Bluenote Cafè: il leggendario live del 1988 uscirà a novembre

Grandissima notizia per gli appassionati di Neil Young che attendono il rilascio, pezzo dopo pezzo, dei suoi giganteschi Archivi. Un altro tassello arriverà nei negozi il 13 novembre: si tratta del Bluenote Cafè, disco live previsto nel 1988 dopo il tour con la formazione rhythm & blues dei Bluenotes (ben 12 elementi in tutto) ma poi caduto nel dimenticatoio in favore di nuovi progetti.
La Archives Performance Series fa suo questo tesoro e lo inserisce come 11° volume della serie live. Questa volta si tratta di un doppio cd (e quadruplo vinile) con una gran bella sequenza di brani, tra quelli dell'album, alcuni pubblicati in altre versioni successivamente, alcuni completamente inediti, e alcune revisioni di brani del passato in una chiave decisamente diversa.

Disc 1:
Welcome To The Big Room*
Don't Take Your Love Away From Me**
This Note's For You
Ten Men Workin'
Life In The City
Hello Lonely Woman**
Soul Of A Woman**
Married Man
Bad News Comes To Town*
Ain't It The Truth**
One Thing
Twilight

Disc 2:
I'm Goin'**
Ordinary People
Crime In The City
Crime Of The Heart*
(Welcome Rap)
Doghouse*
Fool For Your Love**
(Encore Rap)
On The Way Home
Sunny Inside
Tonight's The Night

* completamente inedita
** edita solo su singolo, in versione live o in Archives
Il live è un'antologia di varie serate (sul sito ufficiale potete leggere i credits dettagliati).
Non è il disco per chi vuole risentire i classici come "Heart Of Gold", ma come dimostrano gli innumerevoli bootleg (alcuni di qualità soundboard) in circolazione da anni, il tour è stato tra i più lodevoli tra le peripezie degli anni 80, certamente più rappresentativo ed elettrizzante dell'album This Note's For You e con composizioni ben più memorabili ("Crime In The City" e "Ordinary People" per esempio).
Su Youtube è stata rilasciata come primo streaming la canzone "Crime In The City" (vedi sotto, dopo la cover).

La formazione dei Bluenotes era così composta:
Neil Young - guitar & vocals
Rick Rosas - bass 
Chad Cromwell - drums 
Frank Sampedro - keyboards (dai Crazy Horse)
Steve Lawrence - lead tenor saxophone 
Ben Keith - alto saxophone 
Larry Cragg - baritone saxophone 
Claude Cailliet - trombone 
Tom Bray - trumpet 
John Fumo - trumpet 
Billy Talbot – bass (dai Crazy Horse)
Ralph Molina – drums (dai Crazy Horse)





7 ottobre 2015

Neil Young lancia il sito GoEarth.org e dona 100.000$ a un fondo pro-ambiente

Giorni intensi per Neil Young, che tra una tappa e l'altra del Rebel Content Tour con i Promise Of The Real, dedica un sempre maggior impegno alla sua attività di sostegno verso le politiche ambientali verdi, dalla battaglia contro l'inquinamento atmosferico all'agricoltura sostenibile.
Ha inaugurato proprio qualche giorno fa il sito GoEarth.org, portale dedicato all'informazione ambientale. Inoltre, dopo il concerto di Vancouver, ha donato 100.000$ alla Blue Dot campaign, fondazione di David Suzuki che ha come obietivo il mantenimento di un ambiente naturale e salutare in Canada.


2 ottobre 2015

Riparte il Rebel Content Tour: Neil Young + Promise Of The Real in concerto

Come annunciato, Neil Young e i Promise Of The Real di Lukas e Micah Nelson hanno ripreso il Rebel Content Tour e faranno una serie di concerti negli USA per il mese di ottobre. Ieri si è svolta a Missoula la prima serata che ha visto ben 23 canzoni, tra quelle del controverso nuovo album The Monsanto Years, i classici di repertorio (da "After The Gold Rush" a "Down By The River", "Old Man" e "Rockin' In The Free World"), alcune canzoni che in concerto abbiamo sentito di rado ("Western Hero", "Winterlong", "Words", "Southern Man"), una nuova dal titolo "I Won't Quit" (sentita anche pochi giorni fa al Farm Aid) e persino un paio di cover (una, giustamente, di papà Willie).
Ecco la setlist completa:

1. After The Gold Rush
2. Heart Of Gold
3. Long May You Run
4. Old Man
5. Mother Earth (Natural Anthem)
6. Hold Back The Tears
7. Out On The Weekend
8. Western Hero
9. Unknown Legend
10. Wolf Moon
11. Harvest Moon
12. Words
13. Winterlong
14. September Song [Kurt Weill]
15. Precious Memories [Willie Nelson]
16. A Rock Star Bucks A Coffee Shop
17. People Want To Hear About Love
18. Down By The River
19. "I Won't Quit"
20. Everybody Knows This Is Nowhere
21. Southern Man
22. Love And Only Love
23. Rockin' In The Free World


Prossimi aggiornamenti con i concerti successivi e l'apparizione in rete dei bootleg.