23 maggio 2016

Neil Young al Light Up The Blues 2016: setlist, foto e video


Si è svolto il 21 maggio l'annuale benefit concert Light Up The Blues for Autism Speaks che ha visto sul palco, tra gli altri, anche Neil Young e Stephen Stills (con i suoi The Rides). Questa la setlist:
1. Heart Of Gold (acustica)
2. Thrasher (acustica)
3. Out On The Weekend (acustica)
4. Human Highway (acustica, con Stephen Stills)
5. Mr. Soul (elettrica, con Stephen Stills e i The Rides)
6. For What It's Worth (elettrica, con Stephen Stills e i The Rides)
7. Rockin' In The Free World (elettrica, con Stephen Stills e ospiti)



Galleria fotografica


10 maggio 2016

La voce della natura: Neil Young parla di Earth

Si è svolta qualche giorno fa a Los Angeles l'anteprima di Earth, l'album in uscita a giugno di Neil Young + Promise Of The Real. Il rocker canadese ha parlato ai microfoni di alcune testate tra cui Rolling Stone per rivelare retroscena e commenti sul nuovo progetto, che ricordiamo essere una raccolta di canzoni incise durante il tour 2015, accomunate dalla tematica pro-ambiente, arricchite da sovraincisioni ed effetti sonori, e mixate in un flusso ininterrotto di 98 minuti di durata.
Ecco una sintesi degli interventi di Young.

"Ho scritto molte canzoni sulla situazione della salute della Terra dal mio punto di vista. Ma non ho mai incluso prima d'ora la sfera vivente. [...] Fare questo album è stato affascinante. I rumori degli animali ti fanno sentire bene. Sono tutti nella giusta intonazione. Non disturbano. Sono perfettamente intonati. Non siamo stati noi ad aggiustare l'intonazione, li abbiamo lasciati così. E' stato davvero avvincente. [...] C'è una grande quantità di amore in questo disco, e lo potete sentire in tutto ciò che contiene. Parla della vita.
Molta gente apporta correzioni e altre cose ai dischi dal vivo, e va bene. [...] Dal mio punto di vista suono meglio quando suono dal vivo. Anche in studio suono dal vivo proprio per questa ragione. In questo caso è andata così: ehi, abbiamo davvero un bel groove sul palco e lo abbiamo registrato. Usiamolo come se fosse una traccia in studio e usiamo il pubblico come effetto. Qualche volta non sai che c'è, altre volte si fa sentire. Poi ho pensato: quando si fa sentire, potrei inserire un paio di suoni di animali. Neanche si sente la differenza tra l'urlo di un coyote o l'urlo di qualcuno del pubblico. Quindi ogni tanto ce ne ho infilato uno così per scherzo, per sentire come suonava. E suonava fantastico. [...] Ecco qual'è il tema di questo progetto: ricordarci che ci sono. Anche mentre noi combattiamo le guerre, i grilli continuano a cantare. [...] Ho usato dei bravissimi cantanti per aumentare il coro armonico in alcune canzoni. Sapevo di aver bisogno di un sound commerciale per le voci. Abbiamo trovato i migliori cantanti a Los Angeles e quelli hanno formato il loro gruppo, e io ho lavorato con loro dicendo dove dovevano cantare.
Molte persone che hanno ascoltato l'album mi hanno detto che è stata un'esperienza meditativa. Li ha rilassati e li ha fatti perdere... Perché non si interrompe mai, non c'è modo di capire cos'è finché non ci si immerge senza uscita.
Mi piace l'alce. E mi piace la balena. Ma adoro i grilli. Cantano e cambiano il ritmo e hanno tutte quelle cadenze. E il corvo. Il corvo è il commentatore. Quando succede qualcosa nel testo, lui reagisce. Lui ascolta le parole."
(Fonte Thrasherswheat)

5 maggio 2016

Neil Young + POTR, alcuni concerti negli States: setlist e video

Si è aperto il Rebel Content Tour 2016 di Neil Young + Promise of the Real con alcuni concerti negli States, prima di approdare a giugno in Europa per la parte più attesa del tour.
Nelle setlist di queste prime serate sono apparse alcune rarità come "Revolution Blues" (prima esecuzione dal 1987), "Pocahontas", "One Of These Days" e "Are There Aymore Real Cowboys?", quest'ultima a sorpresa in duetto con Willie Nelson (durante lo show di New Braunfels). Ma ci sono state anche lunghissime jam: "Cortez The Killer" da oltre 20 minuti, "Love And Only Love" e "Down By The River" da oltre 30 minuti (New Orleans).
Queste le canzoni suonate:

After The Gold Rush
Heart Of Gold
The Needle And The Damage Done
Long May You Run
Mother Earth (Natural Anthem)
Out On The Weekend
Unknown Legend
Someday
Comes A Time
Are There Any More Real Cowboys?
Okie from Muskogee [cover]
Walk On
Words
Down By The River
Seed Justice
Country Home
Monsanto Years
Love And Only Love
Revolution Blues
Pocahontas
One Of These Days
Powderfinger
Fuckin' Up
Roll Another Number
Western Hero
Cinnamon Girl
Rockin' In The Free World
Cortez The Killer

Ricordiamo che tra poco più di un mese uscirà lo speciale album dal vivo Earth.






2 maggio 2016

Il catalogo di Neil Young disponibile in streaming su Tidal

Sulla piattaforma di streaming musicale Tidal è ora disponibile il catalogo completo di Neil Young (inclusa la serie Archives e inclusi i dischi del periodo Geffen). Curioso, dal momento che l'anno scorso Neil si era eliminato dallo streaming sulle comuni piattaforme come Spotify. Tidal, a differenza di altre, permette uno streaming di alta qualità (con un abbonamento a prezzo superiore), tuttavia al momento il catalogo younghiano è presente solo nella fascia standard.
Vedremo come si evolve la cosa. Intanto i fan possono sospirare di sollievo e trovare la musica della folk-rock star canadese almeno su Tidal.


1 maggio 2016

Human Highway e Rust Never Sleeps in dvd e bluray

Dopo la proiezione nei cinema americani, l'anno scorso, delle versioni rimasterizzate in digitale di Human Highway e Rust Never Sleeps, finalmente i due film sbarcano in home-video nel duplice formato dvd e bluray.
Il primo è una "commedia surreale anti-nucleare" uscita nel 1982 e fuori catalogo dopo una fugace apparizione in videocassetta negli anni 90. Il secondo è l'arcinoto flm-concerto con i Crazy Horse del 1979 già uscito qualche anno fa in dvd. Entrambi sono diretti da Young con lo pseudonimo di Bernard Shakey.
La data di uscita prevista è il 10 giugno. Non ci sono informazioni su eventuali contenuti extra.