Neil Young: "stop ai tour finché il mio bus non sarà elettrico"

Nel suo ultimo post sul sito ufficiale, Neil Young ha dichiarato che non andrà più in tour fino a che non convertirà il suo tour bus all'energia pulita. Come sapete, Young è da tempo al lavoro su Lincvolt, un progetto di motore a elettricità installato su una Lincoln del 1959. Su NYA (sezione Hearse Theater) ci sono vari documentari su questo progetto, che ha dato ottimi risultati. Ora l'obiettivo è convertire all'energia elettrica il pullman con cui viaggia durante i tour.
"Ormai è una questione di vita o di morte per il pianeta così come lo conosciamo", scrive. "La Terra è più importante per me, più della pandemia. La Terra subisce sistematicamente attacchi dall'industria e dal commercio che noi stessi abbiamo creato, il nostro stile di vita. Dobbiamo agire ora e cambiare. Il tempo rimasto è così poco che dobbiamo iniziare oggi. Adesso. Niente più inquinamento da combustibili fossili per il sottoscritto. Sto lavorando per rimuovere l'uso di combustibili fossili da casa mia e dai veicoli di mia proprietà. Questo è il mio obiettivo".
Quindi niente tour per un po', ma Neil rassicura che "stiamo già pianificando il tutto e il prima possibile saremo a bordo. Sarà una cosa veloce, ma la velocità dipende dalla sicurezza. Il tour aspetterà il bus pulito".
Il coraggio di fare scelte simili non è nuovo al canadese e per questo lo stimiamo una volta di più, augurandoci che altri musicisti seguano il suo esempio. Tuttavia, per chi abita oltreoceano come noi, la notizia ci fa porre la fatidica domanda: rivedremo mai Neil Young sui palchi del nostro paese?


Commenti

Post popolari in questo blog

Preparate il portafogli: ecco le uscite attese entro l'estate (e dove ordinarle)

Barn è su Rockinfreeworld: rassegna stampa, testi tradotti e l'intervista di Rolling Stone

Neil Young è tornato in studio: cosa sappiamo finora del nuovo album